Oncologia Veterinaria



La patologia tumorale è in rapido incremento statistico, anche a causa dell'aumento della durata di vita di cani, gatti e degli altri nostri animali.


Il cancro è una patologia che assume diversi nomi in base alle caratteristiche morfologiche e al tessuto d'origine (leucemia, linfoma, sarcoma, osteosarcoma, emangiosarcoma, adenocarcinoma, carcinoma, melanoma, mesotelioma, gastrinoma, insulinoma, etc.), ma ha la comune caratteristica di essere costituito da una proliferazione cellulare abnorme e afinalistica (cioè senza uno scopo collegato al mantenimento dell'integrità dell'organismo ospitante).


Il contatto frequente con la sofferenza e l'esito infausto imposti dalla malattia tumorale, il ricorso a protocolli di chemioterapia sempre più aggressivi ad ogni ricaduta del male, senza peraltro riuscire a vincerlo, nonché l'utilizzo di farmaci dotati essi stessi di potenziale spiccata cancerogenicità e associati ad effetti collaterali spesso devastanti, mi convinsero del bisogno di mutare completamente strategia.

La chemioterapia citotossica classica, che affronta la cellula neoplastica con lo scopo di eliminarla completamente come corpo totalmente estraneo, è nella più parte dei casi destinata a non dare la guarigione. Aggredisce infatti l'organismo con cocktail e dosi crescenti di farmaci che finiscono per danneggiare anche le strutture sane dell'organismo, senza poter eliminare completamente il male. La tossicità elevata di molte associazioni terapeutiche limita le potenzialità curative di molti farmaci e della stessa radioterapia.

Ho quindi deciso di affrontare la patologia cancerosa con un approccio diverso dagli usuali schemi; un approccio basato sulla combinazione sinergica di più principi attivi di derivazione in gran parte naturale, nella consapevolezza che i normali equilibri e le potenzialità di difesa insiti nell'organismo stesso siano assolutamente da preservare, anzi stimolare; con il primario obiettivo di agire sì sul male, ma nel rispetto rigoroso della qualità di vita dei nostri animali. Tenendo poi in massima considerazione il forte legame affettivo che lega ogni essere umano al proprio animale, il proprietario viene coinvolto durante tutte le fasi del percorso terapeutico, che si snoda dal momento in cui l'animale viene portato alla prima visita e alle successive fasi della cura del tumore.

Già dagli anni novanta volsi pertanto il mio sguardo allo studio approfondito delle terapie biologiche antitumorali, ed in particolare a quella elaborata ed applicata dal medico e fisiologo Prof. Luigi Di Bella. Imparai a conoscerne non solo lo schema generale, ma soprattutto la fine e complessa modulazione dei plurimi principi attivi, secondo i tempi, i modi e le posologie richiesti dal singolo caso. Nella personale consapevolezza che il cancro sia vita deviata da riportare nell'alveo della normalità, nel rispetto dei meccanismi di omeostasi ed efficienza immunitaria del malato, nonché nella tutela della sua qualità di vita. Si precisa inoltre che tale approccio non è ancora riconosciuto nella sua interezza dall'oncologia tradizionale.

Ricordiamo che la cellula tumorale nasce da noi, finisce per esser parte di noi, ha una capacità a sopravvivere a condizioni estreme superiore alla cellula normale, ha un'adattabilità che quest'ultima non possiede. Precursore illuminato di questa fondamentale verità é stato, noto medico e fisiologo, il professore Luigi Di Bella, il quale affermò:

"Essere essenziale, piu' che l'inattuabile ed immaginaria uccisione di tutti gli elementi neoplastici, la realizzazione di tutte le condizioni, note, possibili e non dannose entro determinati limiti, atte a ostacolarne lo sviluppo (fino alla morte anche per apoptosi), soprattutto attraverso l'intergioco fra i numerosi fattori di crescita".
E ancora: "L'essenziale sta nell'attivare tutti gli inibitori dei noti fattori di crescita alle dosi e con tempestivita' e tempi opportuni. il protocollo mdb e' nato in quest'atmosfera, quella della vita e non dell'intossicazione e morte delle cellule, metodo che asseconda o esalta le reazioni vitali, senza ricercare con precisione statistica le dosi piu' opportune per uccidere. il tumore e' deviazione dalla vita normale, per cui occorre portare le reazioni deviate alla norma, attraverso l'esaltazione di tutti quei mezzi che la fisiologia considera essenziali per la vita normale".(Relazione tenutasi al Convegno "Melatonina: dalla ricerca agli interventi"; Reggio Calabria, 25/01/97).

Venne quindi da parte mia, negli anni a seguire, la conoscenza e lo studio di un razionale abbinamento in campo veterinario del Metodo Di Bella con ulteriori numerose sostanze in grado di integrarne e potenziarne l'attività, secondo le peculiarità proprie del paziente animale.

Nel nuovo secolo abbinai pertanto, di volta in volta, in modo variabile nelle associazioni e nei tempi e modi, quindi sempre individualizzandone fortemente l'utilizzo, ulteriori classi terapeutiche, facenti sempre parte di un approccio alla malattia neoplastica di tipo biologico e non grossolanamente citotossico:

inibitori delle metalloproteinasi, immunostimolanti vegetali, inibitori dell'angiogenesi, modificatori del ph tissutale, oligoelementi, cox inibitori, inibitori selettivi della tromboxanosintetasi, modificatori della risposta macrofagica, inibitori serotoninergico-istaminergici, metformina, presidi chetogenici, fitoderivati, endocannabinoidi.

Giacchè la patologia tumorale è e rimane multiforme, come multiformi sono le caratteristiche psicobiologiche di ogni singolo essere vivente.

Per contattarmi


0184-533381

330-450512


Partita IVA: 01029170089
Iscritto all'Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Imperia al numero 78.
Studio a 250 metri dalla stazione ferroviaria di Sanremo.


Il sito é conforme al rispetto delle norme di legge vigenti.
Copyright @ 2015 Franco Pinzan All rights reserved